I CONVEGNO NAZIONALE
IN CARNE E OSSA
LA FILOSOFIA, LA VITA INCARNATA E IL MONDO DEI SENSI
1 E 2 DICEMBRE 2017
HOTEL HILTON VENEZIA
cartolina
toolbox
maddygali
rimini2018
lahav1
WP_20171202_12_08_00_Pro
locandina-VE FB
C__Data_Users_DefApps_AppData_INTERNETEXPLORER_Temp_Saved Images_24463531_10211672986234310_12355346
WP_20171202_14_51_11_Pro
WP_20171201_15_16_21_Pro
IMG-20171202-WA0004
aperiphilovicenza
WP_20171111_16_56_07_Pro
WP_20171125_16_42_15_Pro
WP_20171007_11_03_20_Pro
NUMERO7
WP_20171007_14_43_40_Pro
WP_20171007_16_19_26_Pro
WP_20170909_13_08_57_Pro
WP_20171008_14_50_44_Pro
WP_20171008_10_07_09_Pro
WP_20171111_10_19_58_Pro
WP_20171008_17_11_30_Pro
WP_20170909_13_04_30_Pro (1)
WP_20170909_12_26_14_Pro
WP_20170617_18_41_57_Pro
intropage stupinigi
WP_20170714_17_36_19_Pro
WP_20170909_12_14_07_Pro (1)
WP_20170714_16_55_21_Pro
WP_20170610_14_35_33_Pro
WP_20170610_10_42_06_Pro
WP_20171110_17_38_33_Pro (1)
IMG-20171112-WA0006 (1)
IMG-20171112-WA0007 (1)
WP_20170401_16_04_16_Pro (1)
WP_20170528_10_03_53_Pro
WP_20170304_10_35_35_Pro (1)
WP_20170408_17_26_09_Pro
WP_20170527_10_16_18_Pro
IMG-20171111-WA0005
IMG-20171125-WA0018
IMG-20171111-WA0002
IMG-20170526-WA0017
IMG-20170714-WA0010
IMG-20171008-WA0002
IMG-20171111-WA0001
ABSTRACT TAVOLE ROTONDE
Sabato 2 dicembre ore 14,15 – 15,45
Il Corpo e i 5 Sensi: la filosofia in rapporto all’esperienza sensoriale.
Introduce e modera: Giovanna Borrello

Giovanna Borrello. Già docente di Filosofia e Bioetica presso Università Federico II di Napoli, è tra le Filosofe Italiane del Pensiero della differenza. Supervisor, Trainer, Counselor, Referente Campania e Comitato Tecnico-Scientifico SICO (Società Italiana Counseling), Comitato Scientifico di Pragma, è la fondatrice della Metis (anno 2007) che promuove il Corso triennale di Alta Formazione in Counseling filosofico, unico nel SUD riconosciuto dalla SICO, con sede Napoli e Catania.

Titolo: Breve excursus storico-filosofico dei  Cinque sensi  come protesi del  Corpo-soggetto nel suo rapporto con l’Altro/Altri. 

Abstract. Il breve itinerario  parte dal fhantasma platonico/aristotelico, e attraverso il medioevale  spirtus fantasticus   e sensus spiritualis, la fantasia o’ immaginazione produttiva di Kant/Fichte, approda al chiasma della coscienza di M.M. Ponty e alla spirtualizzazione della carne di Luce Irigaray. Da questo itinerario si evince  che “noi siamo legati ai sensi  anche quando siamo estremamente filosofici” (M. M.Ponty) e che il corpo è ambiguo: da una parte è oggetto, macchina, “oggetto tecnico” e “mezzo tecnico” (Mauss), da qui il successo della presa della tecnica su di esso  e dall’altra è corpo-soggetto portatore e autore di senso e significati inter-soggettivi. La pratica  che si fonda su questa filosofia del corpo è  l’unica  pratica veramente olistica che abbiamo a disposizione  di contro ad altre (es.  counseling a mediazione corporea) che si riducono a mere pratiche corporee.

Fabrizio Biasin. Psicologo di orientamento fenomenologico-esistenziale, Coordinatore del Comitato Scientifico di Pragma. Società Professionisti Pratiche Filosofiche. Esperto di pratiche argomentative e di interventi complessi nell’ambito del disagio giovanile e familiare. Da tempo interessato all’impatto delle nuove tecnologie sull’esperienza personale in età evolutiva è direttamente coinvolto nella realizzazione di progetti di sperimentazione della didattica multimediale nei settori della Formazione Professionale e dell’Inclusione Sociale.

Titolo: Spunti di riflessione sull’esperienza sensoriale tecnologicamente mediata in età evolutiva.

Abstract: L’impatto della tecnologia sulla nostra vita è ormai tale da suggerire l’idea di una mutazione antropologica capace di interessare le coordinate spazio-temporali stesse della nostra esperienza sensoriale. Il corpo ‘aumentato’ in età evolutiva si orienta in uno spazio-tempo ‘aumentato’ con una disinvoltura che delude le aspettative di molte antropologie tradizionali. Per restituire al confronto intergenerazionale una opportunità di successo occorre chiedere anche alla filosofia di aiutarci a ripensare la ‘mutazione’ in atto. 

 

Loris Falconi. Filosofo, Consulente Filosofico. A partire dal 2008 inizia a tenere una serie di eventi culturali, conferenze, corsi e seminari in varie zone d’Italia. Nel 2013 consegue il diploma di Ipnologo e Ipnotista, iniziando così ad esercitare la libera professione all’interno di uno studio associato.  Nel Gennaio del 2017 dà vita all’Associazione Dispaccio Filosofico della quale è Presidente.

Titolo: Il sentire smarrito e l’ordine simbolico del corpo.

Abstract: L’ "errare" dell’essere umano, nella doppia accezione del termine, lo ha condotto ad allontanarsi sempre più dalla fonte primigenia dell’Essere, dalla “Physis-Natura”, smarrendo la capacità di sentire e sostituendo progressivamente i suoi cinque sensi con technai sempre più raffinate, costituenti oggi la cosiddetta “Mega-Macchina”, fondata sull’attuale Immaginario dominante. Ri-accordarsi al Sentire del Corpo significa anzitutto com-prendere il suo significato sim-bolico, che conduce ad Immaginare nuovi orizzonti di Senso.

Stefano Zampieri. Filosofo e saggista veneziano, già presidente di Phronesis – Associazione italiana per la consulenza filosofica,  si occupa da sempre della filosofia come strumento per l’esistenza quotidiana. È autore di numerose pubblicazioni fra le quali il primo Manuale della consulenza filosofica (Milano, Ipoc, 2013).

Titolo: La Filosofia nel quotidiano e il nesso originario corpo/spazio.

Abstract: Una filosofia nel quotidiano non può che partire dalla centralità della nozione di spazio vissuto, così come emerge con chiarezza attraverso il nesso originario corpo/spazio in quanto accesso e costituzione del mondo: Essere-corpo ed Essere-nel mondo coincidono.  Corporeità e sensibilità descrivono il contesto spaziale della nostra esistenza, e quindi della nostra identità.

Giancarlo Marinelli. Filosofo e Consulente  filosofico. Socio Fondatore e Direttore della Scuola Umbra di Consulenza Filosofica. Coordinatore della parte pratica del Master in Consulenza filosofica della Terza Università di Roma, docente ordinario di storia della filosofia presso il Liceo Classico Tacito di Terni. Membro del comitato scientifico della VIII e della XV conferenza internazionale di Pratica Filosofica. 

Titolo:  Il corpo e il simbolo nella Pratica Filosofica. 

Abstract: La Pratica Filosofica è il pensare unito al sentire. Il corpo ascoltato di più e non di meno, rispetto ad altre forme di relazione di aiuto e di stimolazione di benessere anche più evidentemente fisiche, è Pratica Filosofica. Solo qui si riesce a cogliere la profondità, l’ampiezza del finito, dell’esserci e del nostro corpo percipiente (Leib). Questa acuta coincidenza di finito e infinito rivela il corpo come simbolo che "è la realtà che supera se stessa ” (Florenskij).

© 2017 by PragmaWeb

Pragma - Società Professionisti Pratiche Filosofiche

segreteria.pragma@gmail.com

Codice Fiscale: 95630610012

PRIVACY POLICY DEL SITO