WORKSHOP

IN GALERA LA FILOSOFIA.

IDEE ED ESPERIENZE DI

COUNSELING FILOSOFICO

IN CARCERE.

SABATO 12 OTTOBRE 2019

MILANO

...Perché IL CARCERE?

Per affrontare  la drammatica emergenza nazionale rappresentata dall'universo carcerario non bastano gli appelli né le pronunce di condanna delle Corti europee. Quel che serve è un mutamento di prospettiva: occorre guardare il carcere innanzitutto come il luogo della riabilitazione e della risocializzazione degli individui; e occorre attivare, anche da parte della comunità esterna, uno sforzo partecipativo di inclusione che si traduca nella pratica del valore costituzionale della solidarietà intesa come ethos pubblico democratico. In un simile contesto, i principi e gli strumenti del Counseling Filosofico possono avere un ruolo importante e significativo.

 

...Perché IL COUNSELING FILOSOFICO?

Se il Counseling Filosofico ha la funzione di stimolare ed attivare le risorse personali degli individui che vivono situazioni di malessere esistenziale, allora non v'e dubbio che il microcosmo carcerario può e deve diventare una delle sue sedi di elezione.

Una società politicamente organizzata su basi democratiche e governata dalla ragione non può d'altra parte consentire che l'umanità sofferente che affolla le prigioni venga privata, oltre che della libertà fisica, anche del diritto a migliorare se stessa, non già in senso banalmente moralistico, ma attraverso un lavoro di riflessione e di razionalizzazione dei propri pensieri e delle proprie condotte, di esame critico della propria visione del mondo, che possa portare alla revisione di credenze radicate ma mai realmente elaborate, alla conseguente apertura a diverse e più produttive opzioni comportamentali, e comunque ad una comprensione più completa e profonda del proprio sé del mondo esterno, con le prevedibili positive ricadute sull'intera compagine sociale. 

 

...Perché questo workshop?

Fare Filosofia, con il Counseling Filosofico, in carcere come altrove, non significa semplicemente chiacchierare con i detenuti e con il personale penitenziario a riguardo di questioni dal tono vagamente filosofico bensì organizzare delle Pratiche Filosofiche strutturate che utilizzino metodologie dalla comprovata efficacia sperimentata sul campo.

Una filosofa e un magistrato, da anni impegnati in questo settore, propongono idee e pratiche per imparare a Fare Filosofia in carcere, con metodi e strumenti che possono essere replicati in altri luoghi e contesti di applicazione del Counseling Filosofico.

ORE 9,30/13,00

Oltresofia.

L’umanità dietro le sbarre

Dott.ssa Paola Saporiti

Filosofa, Counselor Filosofica

ORE 14,30/18,00

 

Motivazione al cambiamento, contributo alla riabilitazione e ricerca di senso nel

Counseling Filosofico penitenziario

Dott. Giulio Toscano

Magistrato, Counselor Filosofico

PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI

segreteria.pragma@gmail.com

339 5203554

Le iscrizioni si chiudono il 5 ottobre o al raggiungimento di 15 iscritti.

ISCRIVITI ORA!

COSTI

90 EURO

 

SOCIE E SOCI PRAGMA

50 EURO

SEDE DEL WORKSHOP

I.S. SANT'AMBROGIO

VIA TONALE 19

MILANO

Lettura consigliata

pre workshop

© 2017 by PragmaWeb

Pragma - Società Professionisti Pratiche Filosofiche

segreteria.pragma@gmail.com

Codice Fiscale: 95630610012

PRIVACY POLICY DEL SITO