IN COLLABORAZIONE CON:
Centro Servizi Didattici 
Comune Metropolitano di Torino
ACCREDITAMENTO:
Ministero dell'Istruzione (MIUR)
Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte
PROGETTO PER LE SCUOLE
PERCORSO DI CONSULENZA FILOSOFICA VOLTA ALL’ORIENTAMENTO SCOLASTICO E PROFESSIONALE
 
Anno scolastico 2017/2018
Coordinatore del progetto
Prof. Maurizio Chatel - Filosofo e Consulente Filosofico Pragma.
Destinatari.

Classi del triennio degli istituti di istruzione secondaria di secondo grado del territorio della Regione Piemonte.

Introduzione.

Il consulente filosofico può svolgere un ruolo specifico nel percorso di crescita adolescenziale e post-adolescenziale sia esercitando il suo compito proprio di chiarificatore degli orizzonti esistenziali volti alla decostruzione/ricostruzione di modelli di vita e di comportamento, sia fornendo un servizio professionale alle istituzioni formative. Una delle criticità del percorso scolastico è quella che riguarda l’orientamento agli studi e/o alle scelte professionali. Gli strumenti attualmente in uso per queste delicate fasi di transizione sono spesso troppo deboli e inadeguati a rispondere alle fondamentali domande che si celano dietro ai dubbi relativi alle diverse possibilità di scelta. L’orientamento scolastico si limita infatti a in-formare; esso assomiglia più a un colloquio di lavoro che a una vera domanda/risposta su “chi sono”, “che cosa voglio”, “qual è la realtà più adatta a me”, ecc. Le domande di senso non fanno parte dell’orizzonte formativo e orientativo. Un consulente filosofico con esperienza formativa e didattica può colmare questa lacuna, affiancando la sua professionalità attuale e pregressa al lavoro di equipe attualmente in vigore.

 
Cos’è la Consulenza Filosofica.

È innanzi tutto un modo nuovo d’intendere e vivere la filosofia, che si propone di ritornare allo spirito più autentico di essa, non presentandola come disciplina o come insieme di nozioni, né come semplice storia di idee, di autori, di correnti, bensì come un modo di pensare, interrogare ed esaminare la vita quotidiana. La consulenza filosofica assume come fondamento del proprio operare l’idea che la filosofia debba essere intesa come modo di vita e non solo come insieme di conoscenze organicamente ordinate; essa mette in discussione la visione del mondo in base alla quale ognuno di noi costruisce il proprio progetto di vita. Servendosi di un linguaggio comune essa cerca di dare parola all’esperienza dell’individuo nel suo rapporto con il mondo e con gli altri, allo scopo di portarlo ad un più alto livello di consapevolezza, e a qualche forma di equilibrio in un mondo dominato dall’incertezza e dalla precarietà. La consulenza filosofica si configura in questo modo come una modalità di chiarificazione e di costruzione dell’esistenza. Essa dunque si rivolge a chiunque, indipendentemente dalla conoscenza della disciplina, purché disposto ad aprire un dialogo con se stesso e con gli altri, attraverso il quale fare luce sui pregiudizi, gli stereotipi, i luoghi comuni e sulle risposte già date, rifiutando l’omologazione del pensiero.

 

Metodologia di intervento e modalità operativa.

La proposta di Consulenza Filosofica volta all’orientamento scolastico e professionale si articola nelle seguenti fasi e in base alla tempistica di seguito specificata:

a. Presentazione del progetto ai Collegi docenti e ai Consigli di classe interessati.

B. Incontri informativi con le classi di studenti

c. Apertura di uno sportello d’ascolto individuale per gli studenti

d. Test scritto in cui gli studenti possano descrivere in modo articolato il percorso interiore che li ha indirizzati verso la loro scelta (percorso autobiografico di costruzione identitaria)

 

Tempistica

Fase preliminare mese di novembre 2017, presentazione del progetto ai collegi docenti e avvio del lavoro con i consigli di classe interessati.

Fase operativa -fine novembre e dicembre 2017, conoscenza delle classi partecipanti (1 ora per ogni classe). -tra gennaio e marzo 2018, lavoro di gruppo mensile (seminari per la formazione del giudizio critico e orientativo) nelle singole classi partecipanti. -tra marzo e maggio, due pomeriggi alla settimana, sportello di ricevimento individuale aperto agli studenti, per il trattamento consulenziale di casi personali.

 

Luogo di realizzazione del progetto

Il progetto verrà realizzato all’interno degli Istituti Scolastici di secondo grado che ne faranno richiesta, in base ai tempi e spazi concordati con il Dirigente Scolastico e il referente interno del progetto stesso.

 

Costi

- La fase preliminare del progetto è proposta alle scuole a titolo gratuito.

- Nella seconda fase, per lo sviluppo operativo del progetto definito scuola per scuola, verrà concordato un eventuale rimborso spese per i professionisti che gestiranno gli incontri informativi e lo sportello di ascolto.

 

Adesioni 

Le adesioni dovranno pervenire al Ce.Se.Di., tramite apposita scheda di iscrizione.

REFERENTE Ce.Se.Di. Mariagrazia PACIFICO tel. 011.8613619 - fax 011.8614494 mariagrazia.pacifico@cittametropolitana.torino.it

© 2017 by PragmaWeb

Pragma - Società Professionisti Pratiche Filosofiche

segreteria.pragma@gmail.com

Codice Fiscale: 95630610012